National Legal Team Italy

3 febbraio 2014 at 13:02

Sinergie tra professionisti con un fattore comune: la partecipazione a BNI

Giorgio Cesare Amerio, National Legal Team Italy

Nella pausa pranzo della Conferenza Nazionale BNI di Genova 2013, 12 avvocati si sono seduti a tavola e, nel più classico dei metodi BNI, si sono presentati agli altri. Un gruppo di avvocati intraprendenti e motivati che, partendo dal comune approccio alla professione interiorizzato anche grazie a BNI hanno deciso di unire specifiche competenze e professionalità peculiari per rendere un servizio di elevata qualità e ad alto valore aggiunto, presentandosi ai Clienti ed offrendo attività di consulenza (giudiziale e stragiudiziale) completa.

Così nasce, su idea di Giorgio Cesare Amerio (Capitolo BNI Erbaluce Torino), Emanuela Romano (Capitolo BNI Oltrepo Torino) e Paolo Longone (Capitolo BNI Vittoria Genova) il National Legal Team Italy (NLTI).

I professionisti del NLTI, sfruttando le nuove tecnologie e la diversa ubicazione dei rispettivi Studi, sono in grado di raggiungere Clienti sul territorio nazionale e di approcciare il mercato internazionale, rivolgendosi sia a soggetti stranieri che intendono instaurare rapporti con imprese italiane, sia, viceversa, ad imprese italiane che intendono approcciare i mercati esteri.

Il Gruppo è in grado di fornire assistenza e consulenza nelle diverse materie del diritto ed è particolarmente sensibile alle ADR – Alternative Dispute Resolution: infatti, molti membri sono mediatori accreditati presso il Ministero della Giustizia.

I professionisti di NLTI credono poi nella sinergia e nella cooperazione tra imprese (reti di imprese, joint venture, A.T.I. ecc.), la loro attività è orientata in un’ottica interdisciplinare con altri professionisti e imprese di diversi settori.

Il punto di forza del NLTI è la reciproca fiducia di ciascuno dei propri componenti, nella consapevolezza che l’unione, la variegata e multidisciplinare competenza, la serietà e la professionalità di ciascuno consentano di offrire un servizio completo e migliore al Cliente.

Oggi hanno contribuito alla fondazione del gruppo, oltre ai già citati Amerio, Romano e Longone, da Milano Paola Ribolzi, Diego e Simone Corrado, Gaetano Nicosia, Giuseppe Giannone, Marco Vincenti, da Torino Cesare Mariconda, da Novara Lara Invernizzi, da Piacenza Maria Paola Tagliaferri, da Roma Stefano Toro.

Il loro lavoro ha permesso l’organizzazione dell’evento tenutosi a Milano il 6 novembre 2013 all’hotel Marriott “Le Strategie per uscire dalla crisi aziendale: internazionalizzazione dell’impresa”, che ha visto la partecipazione di 100 persone tra imprenditori e professionisti.

L’evento verrà replicato il 26 Marzo a Torino e successivamente a Genova e Roma.   I Membri del NTLI a Milano

E già le prime domande degli avvocati iscritti a BNI di aderire al progetto sono arrivate, rendendo necessaria la costituzione di un’associazione che vedrà la sua nascita i primi mesi del 2014.

 

Conferenza Nazionale BNI Italia – Riccione 2014

3 febbraio 2014 at 13:00

Paolo Mariola, National Director BNI Italia

Il mese di Gennaio, tradizionalmente dedicato ai buoni propositi per l’anno nuovo è appena passato.

Avete già inserito tra i programmi del 2014 la partecipazione all’evento BNI Italia più importante dell’anno?

No? Allora prendete l’Agenda (cartacea, digitale, sulla nuvola o sulla vostra scrivania), scorretela fino al mese di Maggio e fermatevi a venerdì 9. Cosa scrivere, annotare, digitare? Semplice: Conferenza Nazionale BNI Italia Members’Day. Dove? Nella splendida cornice del Palazzo dei Congressi di Riccione.

Dopo il grande successo delle precedenti edizioni (oltre 350 partecipanti alle Conferenze di Torino e Genova) Vi aspetto anche quest’anno per una giornata ricca di formazione e networking con Membri e Director da tutta Italia e non solo.

A breve tutti i dettagli e le informazioni per partecipare all’evento.

Vi aspetto!

 

 

 

 

Un’opportunità per mettersi in gioco

3 febbraio 2014 at 12:53

Silvia Guidolin, Geometra, Capitolo Montegrappa, Bassano del Grappa (Vi)

Ho conosciuto BNI per caso e tramite il passaparola.

Dopo aver partecipato a due incontri, ho deciso di iscrivermi perché ho visto in BNI un’opportunità, ho visto che avrei potuto mettermi in gioco.

Oggi posso dire che un po’ avevo torto!

Più il tempo passa e più mi accorgo di quanto fosse riduttivo quel che ho visto inizialmente.

Più il tempo passa e più mi rendo conto che, con gli strumenti che mi ha dato BNI, l’opportunità che ho non è una soltanto…ma sono infinite…basta solo saperle cogliere e saperle sfruttare!

BNI ti aiuta a pensare in grande, il che è quasi paradossale visto che il suo successo è dovuto alla cosa più semplice e più conosciuta al mondo…il passaparola.

 

Una nuova definizione di Networking

3 febbraio 2014 at 12:42

Ivan Misner, Fondatore BNI Int’l

Vent’anni fa ho scritto un libro intitolato Il Segreto di Marketing più conosciuto al mondo, in cui affrontavo alcuni argomenti nuovi per gli imprenditori; nello specifico, come aumentare la crescita dei propri affari.

Un termine relativo alla crescita degli affari che poteva avere diversi significati era “networking”. Per alcuni significava compilare un enorme database di nomi, di solito tramite la raccolta di bigliettini da visita. Altri lo vedevano come l’opportunità di porsi di fronte alle persone e ottenere nuove possibilità di lavoro a livello personale.

Per altri ancora era semplicemente chiacchierare per mettersi in mostra e socializzare.

Quindi, nel tentativo di razionalizzare la miriade di percezioni sul concetto di rete e sulla base delle mie esperienze personali in una serie di attività e situazioni, ho concluso che il networking è:

il processo mediante il quale si sviluppa e si incrementa il proprio business servendosi dei propri contatti, si migliorano le proprie conoscenze, si amplia la propria sfera di influenza e si serve la comunità.

Questa definizione ha superato la prova del tempo per molti anni fino a quando…ha smesso di essere valida.

In quel momento ho fondato un’organizzazione, il Referral Institute con due partner, Dawn Lyons e Mike Macedonio. Sulla base delle nostre esperienze nell’aiutare le persone in tutto il mondo a costruire un sistema per ottenere referenze, realizzammo che la definizione di networking si era evoluta. La nuova, più recente definizione, doveva riflettere i tempi cambiati e il nuovo panorama.

Vi erano alcune verità nella definizione originale che dovevano essere mantenute ma altre non andavano più bene.

Una parola che volevamo modificare era “Servirsi”. Questa parola suona piuttosto dura, fredda. Le persone oggi tendono ad avere reazioni negative all’idea di “servirsi” di qualcuno per averne un ritorno personale o professionale. Un’altra parola che abbiamo attentamente esaminato è stata “contatti”. Il termine ormai è diventato sinonimo di banca dati. E una banca dati è per definizione qualcosa di impersonale e, ancora una volta, piuttosto freddo.

Dopo diverse discussioni per modificare la definizione siamo giunti a quella che reputo essere una definizione molto più veritiera del concetto di networking:

il processo mediante il quale si sviluppano e si attivano le proprie relazioni per incrementare i propri affari, approfondire le proprie conoscenze, espandere la propria sfera di influenza e servire la comunità.

I cambiamenti potrebbero sembrare lievi, ma in realtà significativi. Quando si parla di “attivare” le proprie relazioni si parla di un processo più dinamico, interattivo, che implica il relazionarsi con le persone: non significa semplicemente servirsi delle persone.

Il servirsi è una strada a senso unico, mentre l’attivare è un’autostrada a due corsie. É un modo molto più efficace e vero rispetto a chi siamo – o dovremmo essere – oggi se vogliamo avere successo nelle nostre relazioni. Le persone che fanno network in questo modo riportano successi molto più evidenti rispetto agli “utilizzatori”.

Networking: un cambiamento di paradigma

In merito al cambiamento di paradigma da “contatti” a “relazioni”, per molti anni ho parlato della differenza tra cacciatori e agricoltori nell’ottica della crescita del proprio network professionale. I “cacciatori” corrono da un affare all’altro, prendono e scambiano biglietti da visita anche con persone con cui hanno interagito poco; aggiungono contatti ai loro database diligentemente e corrono di nuovo alla ricerca di nuovi contatti da aggiungere alla lista.

Più lunga è la lista, più proficua è stata la loro caccia e, nella loro errata opinione, migliore è la loro rete.

Ma pensiamo agli agricoltori che con costanza coltivano relazioni genuine ed autentiche con persone che reputano siano importanti da includere nella loro rete. Questi hanno un continuo via-vai di interazioni che recano beneficio, e non solo a loro. Tutto coloro che sono coinvolti ne traggono vantaggio. Perchè? Perchè il tempo impiegato a conoscere le persone e ad instaurare una relazione farà sì che quando sarà l’ora di dare una referenza sarà molto più facile rivolgersi a loro.

Cambiando semplicemente un paio di parole nell’originaria definizione siamo stati in grado di rendere ciò che riteniamo essere la reale definizione di Networking. La nuova definizione è molto più congruente con lo stile di networking che insegniamo ogni giorno e che sappiamo essere davvero efficace.

Per avere successo con il business networking bisogna capire che il fatto di aiutare gli altri è un modo per far crescere i propri affari. Le persone che ricevono aiuto da parte vostra sono più ben disposte ad aiutare voi o a mettervi in contatto con chi conoscono. In sostanza, il networking è parte di un processo attraverso il quale si costruisce un business basato sulle referenze. Attraverso il networking puoi trasmettere in modo efficace il tuo messaggio positivo. Le referenze saranno il risultato finale.

 Traduzione di: A new definition of Networking

Una nuova definizione di networking

3 febbraio 2014 at 12:34

Ivan Misner, Fondatore BNI Int’l

Vent’anni fa ho scritto un libro intitolato Il Segreto di Marketing più conosciuto al mondo, in cui affrontavo alcuni argomenti nuovi per gli imprenditori; nello specifico, come aumentare la crescita dei propri affari.

Un termine relativo alla crescita degli affari che poteva avere diversi significati era “networking”. Per alcuni significava compilare un enorme database di nomi, di solito tramite la raccolta di bigliettini da visita. Altri lo vedevano come l’opportunità di porsi di fronte alle persone e ottenere nuove possibilità di lavoro a livello personale.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Curzio: un pioniere a Bassano del Grappa

3 febbraio 2014 at 12:09

Curzio Rositani, Regional Director BNI Vicenza

Quando decisi di impegnarmi nella costituzione di un nuovo Capitolo in una nuova Region pensai: “Sono un pioniere!” La mia fantasia cominciò a vagare e pensai che i pionieri dell’ottocento avevano a disposizione solo un carro e la loro famiglia. Ma io cosa avevo? La risposta venne spontanea: il mio carro era il metodo e le regole BNI mentre la mia famiglia era la squadra di BNI Italia.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

 

 

BNI Montegrappa: una buona occasione

3 febbraio 2014 at 11:14

Iuri Gravina BNI Montegrappa, Bassano del Grappa (Vi) RE-NOVA Società Cooperativa

Sono venuto a conoscenza del Capitolo BNI Montegrappa, circa un anno fa, tramite un amico imprenditore, che prima di me aveva aderito a questa iniziativa.

Inizialmente non ero convinto, perché ero impegnato in tante cose, fino a quando mi sono accorto, al lancio del Capitolo Montegrappa, che tutto quello che cercavo lo avevo trovato. Avevo trovato un gruppo di imprenditori che voleva crescere e aumentare il proprio business, collaborando e ampliando i propri contatti, in maniera limpida e trasparente, lavorando in team.

Quel giorno mi ricordo, di essermi alzato prima della fine dell’incontro, perché dovevo soffiare il posto ad un reale concorrente presente in sala, perché non volevo perdere questa grande occasione.

Grazie BNI.

Grazie Capitolo Montegrappa

Con affetto e Stima per voi tutti

 

Ispirazioni per nuovi progetti

3 febbraio 2014 at 11:13

Roberto Alberton BNI Montegrappa, Bassano del Grappa (Vi), Buy and Fly Viaggi

Ho deciso di fare parte a questo gruppo per incrementare il mio business. BNI è il miglior sistema di referenze che io abbia mai utilizzato, fondato sul passaparola. Il sistema di regole a cui ci si deve attenere fa sì che chiunque si senta partecipe di una struttura organizzata ed efficiente. Si crea un legame tra i membri che va oltre il solo scopo di produrre business. In BNI ho conosciuto nuovi professionisti con cui sviluppare collaborazioni e dalle quali trarre ispirazioni per nuovi progetti.

Ho ricevuto contatti mirati che si sono tradotti in vendite. Il metodo BNI mi dà la possibilità di mettermi in discussione ogni volta e di rafforzare la mia carica motivazionale, mi da spunti per cercare nuovi mercati, ed il risultato si vede fin da subito.

 

L’importanza della squadra e delle sinergie

3 febbraio 2014 at 11:13

Livio Casaril BNI Montegrappa, Bassano del Grappa (Vi) Project Quality Studio di Livio Casaril & C. Sas

Abbiamo deciso di aderire a BNI perché abbiamo intravisto sin da subito le opportunità che una simile organizzazione può dare agli imprenditori che vi partecipano.

Sin dai primi incontri abbiamo capito quanto sia importante, soprattutto in un periodo di crisi, fare squadra e creare delle sinergie; solo in questo modo è possibile competere in un mercato che è sempre più esigente e sempre più complesso.

Aderire a BNI è stato per noi un modo di metterci in gioco all’interno di un gruppo diventato via via sempre più coeso, nonché un’opportunità concreta per incrementare le nostre conoscenze e i nostri contatti.

Oggi, a distanza di quasi un anno da quando il Capitolo Monte Grappa ha iniziato a muovere i suoi primi passi, possiamo affermare di essere sulla buona strada e che valeva la pena di cogliere questa opportunità di fare business attraverso il “segreto di marketing più conosciuto al mondo”, il passaparola.

 

Curzio: un pioniere a Bassano del Grappa

3 febbraio 2014 at 11:08

Curzio Rositani, Regional Director BNI Vicenza

Quando decisi di impegnarmi nella costituzione di un nuovo Capitolo in una nuova Region pensai: “Sono un pioniere!” La mia fantasia cominciò a vagare e pensai che i pionieri dell’ottocento avevano a disposizione solo un carro e la loro famiglia. Ma io cosa avevo? La risposta venne spontanea: il mio carro era il metodo e le regole BNI mentre la mia famiglia era la squadra di BNI Italia. E si è dimostrato tutto vero: il metodo solido, chiaro, semplice ed affidabile con le sue regole, ci ha condotto al lancio e sta consolidando la crescita del Capitolo BNI Montegrappa.

Quando Gino Zanandrea, uno dei primi iscritti al Core-Group, consegnando la domanda di iscrizione affermò pubblicamente che “BNI è come un carretto di gelati che passa una volta sola e va a preso al volo”, segnò una pietra miliare nella storia del Capitolo generando l’effetto valanga per le iscrizioni di altri membri.