Com’è cambiata la mia vita

26 luglio 2018 at 15:28

Matteo Stefanello, Vetraio, Membro BNI Giulio Natta

27 Maggio 2013. Un sogno. Il mio. Realizzato. Aprire la mia azienda. In un periodo di crisi, dove tanti fallivano, perdendo tutte le loro speranze io aprivo una nuova attività.

“Sei matto” mi dicevano, “fare il dipendente è più facile, non hai pensieri e non devi fare i conti con le tasse e gli Enti”.

Ma io non ho ceduto alla via comoda e nonostante la mia compagna perdeva anche lei il suo lavoro, licenziata, mi sono intestardito e ho tenuto duro.

Io non morirò da dipendente, io so di avere uno spirito da imprenditore.

Gli inizi nel garage di casa, con un piccolo ufficio in taverna. 2-3 imprese che credevano in me.

Ottobre 2013. L’incontro con l’architetto Nicola Agazzi.

Una collaborazione fortunata che ha avvicinato il mio lavoro ad un professionista che già faceva parte del network BNI.

Giugno 2014. Nicola Agazzi mi ha fatto toccare con mano un incontro di Capitolo nella Region di Bergamo.

08 Luglio 2014. “Ci credo”. Questo è stato l’inizio del mio ingresso in BNI.

Entrare a far parte di un team di Imprenditori, professionisti intenzionati a collaborare, a darsi una mano, a capire come crescere assieme ognuno con le proprie competenze ed esperienze sul campo.

Come tutto ciò che è novità, ammetto di aver trascorso una prima fase di stallo e di giustificato timore.

Ma il mio ego non cede a sconforti e inceppamenti, pertanto già dopo il primo incontro BNI vantavo il mio entusiasmo e la sicurezza di riuscire a poter collaborare e offrire la mia professionalità al Capitolo in formazione, il Giulio Natta.

Partecipando ad ogni incontro, cooperando con i colleghi e frequentando i corsi di formazione, ha fortificato le mie basi e ho sviluppato le prospettive per nuovi lavori.

Ho sempre pensato che mettere la propria faccia migliora l’economia, proporre attività altrui avvantaggia tutti noi e consolida il cerchio della fiducia.

Farsi strada da soli è complicato ed impegnativo. Ritrovarsi con persone che si fidano di ciò che proponi e ampliano i tuoi contatti è come avere rappresentata la tua figura anche quando non ci sei al di fuori della sfera BNI.

02 Ottobre 2014. Il lancio del nostro capitolo. BNI GIULIO NATTA.

Tanta emozione. Tanti Ospiti a cui trasmettere la passione e il senso di appartenenza a BNI.

Ed arrivano così anche i primi incarichi nel gruppo. Responsabile Eventi. Qui inizio un percorso di crescita interna ed esterna. Molte persone iniziano a capire ed apprezzare il mio carattere serio e determinato.

Novembre 2014. Il mio primo lavoro acquisito grazie alla collega di Capitolo Manuela Spagnolo che mi ha affidato la realizzazione di porte e vetri per i gli uffici della sua azienda.

Dicembre 2014. Il secondo lavoro grazie al collega professionista del mondo dello sviluppo delle APP Daniel Maida.

Inoltre grazie alla formazione e ai corsi individuali di BNI, che hanno livellato molti dei miei difetti e ampliato le mie vedute di imprenditore, grazie alla collaborazione con professionisti di tantissimi settori e all’impegno dedicato ad ogni incontro, ho raggiunto nuovi clienti e   cresciuto nel fatturato. Il passaparola funziona! Perché i colleghi mi ha aperto le porte ai loro contatti a una clientela più esigente a cui io ho saputo rispondere con una offerta sempre più articolata e di qualità superiore.

Settembre 2015. CoME dicevo all’inizio ho sempre amato mettermi in discussione e affrontare nuove sfide: per cui ho accettato anche il  mio secondo incarico come Vicepresidente. Per poi continuare nel Comitato dei Membri, come Coordinatore Responsabile Ospiti e nuovamente Vicepresidente.

Dicembre 2016. Ho ricevuto un importante riconoscimento: il Badge Blu vitalizio. Premio concessomi per l’impegno dedicato al Capitolo.

Che onore!

E piano piano sto maturando. Dal garage di casa ci siamo trasferiti in centro Bergamo, affittando un capannone, assumendo un operaio ed acquistando un nuovo macchinario. Abbiamo integrato la lista di nuovi clienti di spessore che hanno contribuito a rafforzare il valore del mio lavoro.

E con il nuovo anno abbiamo istituito una nuova società.

Il mio background, composto dalle esperienze, da tutto ciò che ha contribuito a fare di me ciò che sono, mi ha permesso di avvicinarmi al mondo BNI e creare nuove opportunità per me e per i miei colleghi.

Oggi. Sono il Mentore del Capitolo Giulio Natta.

La mia vita è cambiata. In meglio. Pur riscontrando le innumerevoli difficoltà che si affacciano ogni giorno, nella mia piccola realtà continuo a creder di poter fissare un’impronta importante e significativa.

Ogni persona che ho conosciuto in BNI mi ha dato e mi sta dando qualcosa di utile.

Tutti, in modo positivo, ma anche negativo, mi hanno accresciuto e stimolato.

Ringrazio tutto il mio Capitolo il  BNI GIULIO NATTA.

E grazie all’AD Laura Dorini per la sua capacità di tenere unito il nostro gruppo, per avermi capito e sostenuto, per avermi chiesto pareri, per essersi confrontata con me e per aver speso parole sagge, tranquille e composte e con l’adeguata etica del giusto mentore.

Grazie a Marialuisa Cordone – Executive BNI Bergamo per aver portato nella provincia di Bergamo il metodo BNI e per avermi sempre incoraggiato nelle scelte fatte per il nostro gruppo BNI Giulio Natta.

Un ringraziamento anche a chi non fa più parte del nostro gruppo BNI, perché, nel bene o nel male, hanno contribuito a formare un pezzo del puzzle della mia vita e del mio percorso.

Se qualcuno mi ponesse la classica domanda: “Ti iscriveresti nuovamente in BNI?”

Io sicuramente riporrei la stessa fiducia timorosa ma consapevolmente certa che si, perché era quello che stavo cercando: un network organizzato, trasparente non lasciato al caso per costruire un percorso virtuoso, inclusivo e non competitivo per crescere e collaborare.

Io sono un paracadutista e posso dire di essere fortunato nell’avere una visione del mondo un po’ più ampia rispetto a molte persone.

Anche questa mia passione mi ha aiutato a credere e valutare nuovi punti di vista della vita e a rischiare di superare i propri limiti.

Fiducia in chi ti può far diventare grande.

Stare accanto ai grandi ti fa diventare grande. Crederci. Sempre.

 

BNI. Un’opportunità per crescere

13 giugno 2018 at 11:31

Stefania Floris, Florenzwah, Membro BNI Salario Trieste

Semplicità, trasparenza e sviluppo sono stati princìpi fondamentali nel corso della mia vita: punti di riferimento che ho cercato di rispettare e condividere (come imprenditrice ma anche e, soprattutto, come donna).

Nel corso della mia carriera ho compreso che lo sviluppo, in modo particolare, aiuta ogni nostro pensiero e ogni nostra azione a tendere verso un risultato sempre più alto.

Ogni anno, guardandomi indietro, ho quindi cercato di fare non solo un bilancio economico, ma un bilancio personale: una valutazione critica, senza compromessi o riserve, del mio percorso.

Quando ho conosciuto BNI ho capito di aver trovato esattamente tutto quello che ho sempre cercato di rappresentare e rispettare: una sfida ma soprattutto un’opportunità che mi aiutasse di conseguenza a crescere e a maturare.

Ho partecipato come ospite a ben due incontri mattutini durante il mese di maggio 2017.

Dopo l’estate, spronata dalla volontà di confrontarmi con una nuova esperienza non ho esitato a iscrivermi presso il capitolo “Salario-Trieste”: un gruppo straordinario che ancora ringrazio per l’ospitalità e la stima dimostratami.

Ben presto mi sono letteralmente innamorata di BNI: uno stimolo incredibile per la mia attività e per me, che ho sempre cercato di dare alla mia azienda una dimensione fondata sui miei stessi valori.

Prima ancora di aumentare il mio fatturato, BNI è stato dunque un impulso decisivo per la mia persona: il givers gain, mi ha chiarito molte cose e ha permesso di aiutarmi a trovare finalmente una definizione alla mia filosofia di vita e di azione.

Lo Slogan è: “chi dà riceve”.

Per incrementare il proprio giro d’affari sono inevitabilmente necessarie relazioni e fiducia; ed è proprio la fiducia che si genera conseguentemente ad un incontro, che, come un flusso inesauribile e autorigenerante, cementifica i rapporti e i progetti made in BNI.

E’ il networking, come si può farne a meno?

Io no. Amo il mio lavoro. Profondamente.

Amo ogni sfida, ogni imprevisto, ogni aspetto della mia avventura professionale e umana, il bello in definitiva che ricreo e propongo.

Chi ha detto che il romanticismo, la forte passione che ispira ogni azione e pensiero, non possa ispirare l’attività di un imprenditore? Perché no? Dopotutto cosa c’è di più potente di un sentimento che ispira a reinventarsi costantemente e a cercare qualcosa di straordinario quando la maggioranza si volta dall’altra parte per pigrizia o peggio apatia?

Io amo BNI. Amo la sua potenza effettiva e potenziale, amo la sua carica esplosiva messa a disposizione di chi appunto, solo con ardente desiderio, può e vuole emergere costantemente.

Grazie per avermi dato questa grande opportunità di crescita.

 

Connessioni internazionali per business locali

13 giugno 2018 at 11:21

Stefano Sorbo, Broker Immobiliare, Membro BNI Assisi Il Cantico

Mi chiamo Stefano Sorbo, sono un Broker immobiliare, titolare della Super Immobiliare di Perugia e sono un “giovanissimo” membro BNI del capitolo BNI Assisi Il cantico. Giovanissimo non tanto per l’età (ho 33 anni) ma per il fatto di essere entrato a far parte della famiglia BNI da appena pochi mesi.

Dopo un forte scetticismo iniziale, mi sono lasciato convincere da un mio amico che mi ha invitato ad assistere alla presentazione del primo capitolo in Umbria. L’entusiasmo, il progetto e la forte empatia che si sono create dal primo incontro hanno spazzato via tutti i miei dubbi e non appena l’evento è finito, mi sono fiondato dai responsabili regionali impaziente di entrare a far parte di questa interessantissima novità. Ho fatto questo brevissimo preambolo per raccontare un’esperienza che per quanto mi riguarda, si avvicina solo alle trame delle più belle success story che siamo abituati a leggere nei libri o a vedere nei Film : ero in montagna, dopo mesi di duro lavoro, una settimana bianca era proprio quello che ci voleva, il telefono e le email però, da bravo imprenditore erano sempre monitorate con attenzione.

Mentre ero in seggiovia, mi arriva un a strana Email in inglese, da uno sconosciuto Robert Tripoli da me mai visto ne sentito, inizialmente ho pensato ad una delle classiche email di fishing generate automaticamente, approfondendo però, si scopre che Robert è un membro BNI proprio come me, un Broker immobiliare, proprio come me, con una sua agenzia immobiliare, anche questo, proprio come me. C’è solo una piccolissima e insignificante differenza, Robert è di Boston, si avete letto bene, BOSTON, Stati Uniti D’america, Chapter PINNACLE. Un suo amico ha una proprietà da vendere in Umbria, così Robert, ha pensato bene di vedere se nella grande rete BNI ci fosse un referente immobiliare in Umbria e indovinate un po’? Dopo un cordialissimo scambio di email, mi ha girato il contatto del venditore con il quale mi sono messo subito d’accordo. Al mio ritorno ho fissato l’appuntamento di acquisizione e il venditore, ringraziando me, Robert e BNI, ha affidato l’incarico di vendita alla mia agenzia. Ho sempre creduto nelle potenzialità di BNI, ma mai e poi mai avrei pensato di poter interagire in maniera così efficace fino all’altro capo del mondo. Sono ancora incredulo di quanto accaduto, soprattutto in un cosi breve lasso di tempo. In un mercato sempre più globalizzato BNI è la risposta alle esigenze degli imprenditori di successo.  Grazie BNI!

Hollywood: un Capitolo spettacolare!

7 febbraio 2018 at 12:26

Liliana Ichim – Armonia dei Sensi Torino – Membro BNI Hollywood 

Sono Membro BNI dal 2013. Nel corso della mia esperienza in BNI ho partecipato a 4 Conferenze Nazionali e 3  Conferenze Globali: ho conosciuto davvero tantissimi Membri in Italia e nel mondo. La cosa che più mi colpisce è il fatto di vedere tante persone che hanno piacere di incontrarsi, condividere e fare cose straordinarie insieme. Difficilmente ho trovato Membri scontenti del loro Capitolo: tutti hanno un senso di appartenenza immenso per il rispettivo gruppo BNI.  E anche io non sono da meno.

Io amo il mio Capitolo, i suoi Membri e quello che facciamo per aiutarci. Partecipare a BNI non è più un impegno: è un piacere. Nel Capitolo Hollywood si respira unione, collaborazione e passione per quello che facciamo. Tutti insieme vogliamo ottenere qualcosa di grande, consci del fatto che solo uniti possiamo ambire a ottenere di più di quanto potremmo avere da soli. Da sempre nel Capitolo Hollywood i nostri incontri sono il nostro picnic settimanale del business: tutti portano con generosità quello che hanno, ricevendo in cambio altrettanto.

Da qualche mese abbiamo anche deciso di incontrarci in appuntamenti extra a quello settimanale: il Capitolo è stato diviso in gruppi di una decina di persone. Abbiamo imparato a conoscerci meglio, a referenziarci con maggiore efficacia, ad ascoltarci di più e con maggiore attenzione. Questi incontri hanno riacceso la passione che spesso si affievolisce con il tempo. Anche chi prima non era favorevole a questi appuntamenti, oggi non ne perde uno: tutti abbiamo riscontrato un notevole miglioramento del business e le relazioni tra di noi sono diventate più profonde.

Vivere nel Capitolo Hollywood non è assolutamente semplice. Oggi siamo in 66 e la vita in gruppi numerosi è frizzante e particolarmente impegnativa. Inoltre è complicato per un grande Capitolo avere sempre voglia di fare grandi cose e avere ambiziosi obiettivi: nel 2017 il mio Capitolo ha contabilizzato affari per circa 3 milioni di Euro ed è stato primo Capitolo in Italia nella classifica dei Traffic Light per 10 mesi su 12. Come fare per motivare il Capitolo a continuare ai alti livelli? Il ritorno ai fondamentali, il desiderio di incontraci assiduamente per approfondire le relazioni interpersonali e la formazione periodica che programmiamo all’interno del Capitolo hanno fatto in modo che ancora è forte il desiderio di crescere aiutandoci tutti insieme, nelle relazioni e nel business.

Adesso svolgo il ruolo di Segretario Tesoriere del Capitolo: vedere ogni settimana dalla mia postazione questo fervore imprenditoriale e ammirare la rinascita di tante realtà del mio territorio è qualcosa che mi rende felice di far parte del mio spettacolare Capitolo!

 

Liliana Ichim -  Armonia dei Sensi Torino

Membro del Capitolo BNI “Hollywood”

BNI e le Farfalle

23 ottobre 2017 at 12:43

Claudia Fiorella Trapella – Assistant Director BNI

Se a giugno 2016 qualcuno mi avesse chiesto cos’è BNI…non avrei saputo rispondere.

Ma solo il mese successivo qualcosa è cambiato. Mi sono iscritta a fine luglio 2016 quasi inconsapevolmente. Sono stata invitata ad una riunione del capitolo TICINO dalla geologa che ha l’ufficio a fianco al mio. Non mi ha spiegato molto e quindi non avevo aspettative. Mi è sembrato interessante ed utile avere un pacchetto di professioni variegate a disposizione per me ma soprattutto per i miei clienti. Mi sono iscritta ed adoperata immediatamente per dare referenze. Non ho pensato che poteva essere un ottimo sistema per incrementare il fatturato dell’azienda che amministro, questo punto è stato secondario ma automatico.

A proposito, mi chiamo Claudia (Fiorella) Trapella e Amministratore Unico di C.P.Services srl, ci occupiamo di servizi di consulenza per il settore alimentare e start up (con tutti gli annessi e connessi intermedi). Parole chiave: ASL, ATS, CONTROLLI, HACCP, SICUREZZA LAVORO, FORMAZIONE, SCIA, START UP. Oppure la tipica frase…VOGLIO APRIRE UN BAR/RISTORANTE/LABORATORIO…COSA DEVO FARE????

Comunque…

La prima referenza è arrivata grazie al mio Director BNI (Pino Anzaldi) dopo un mesetto scarso, referenza convertita in commessa da quello che ad oggi ritengo uno dei miei migliori clienti (membro BNI).

La seconda referenza (convertita in commessa) è arrivata dall’interno dall’idraulico del capitolo, e così via. La mia fortuna è che io ho la capacità di convertire le referenze in commesse per un’alta percentuale (siamo intorno al 95%).

In un anno il mio fatturato è aumentato non poco grazie a BNI, tant’è che a fine luglio 2017 ho raggiunto l’80% del fatturato di tutto il 2016.

Ma questo è un dettaglio. E’ tutto il resto che è stato altrettanto importante:

FORMAZIONE: quanto sono stati utili e quanto lo sono tutt’ora i corsi di formazione (dall’MSP al TMD1);

RUOLI: in poco più di un anno ho bruciato le tappe, mi è stato proposto dal mio Director di fare il presidente di capitolo (credo di aver fatto bene J , per lo meno questo dicono i risultati e le persone), ma mi sono fatta prendere la mano e sono approdata al corso TDM1 per Director (altra esperienza molto interessante);

CAMBIAMENTO: Io amo il cambiamento soprattutto quando questo implica nuovi interessi, nuovi stimoli…e con molta velocità ho trasformato ufficio, lavoro, metodo, obbiettivi e ME STESSA.

MI SONO GODUTA BNI: in un anno o poco più BNI mi ha dato molto ed ha accelerato un processo di trasformazione, quasi come il BRUCO in FARFALLA!!! Ora volo perché mi sono data tre anni di obbiettivi (la famosa Vision 2020) e sto acquisendo tutti gli strumenti utili per raggiungerli.

Godetevi BNI e lasciatevi cambiare. In ognuno di noi c’è una farfalla che ha voglia di volare!!!

Inossidabile Marisa: “Io ci credo e non cambierei mai”

30 gennaio 2017 at 15:17

Marisa Remondi – IRIS Impresa di Pulizie – Capitolo BNI Manzù

Mi sono accostata al BNI un po’ per caso 4 anni fa attraverso un mio cliente che in una fredda mattina d’inverno mi ha invitata ad una riunione di un gruppo, in costituzione. Sapete non è stato facile per una come me, bergamasca DOC, diffidente e poco incline alle relazioni, approcciarmi ad un sistema di scambio di referenze e di networking che fino ad allora non era presente sul territorio bergamasco.

Mi sono detta “Pota, proem” traduco dal dialetto stretto “Proviamo” al limite se non riuscirò a portare a casa nuovi business spero farò conoscenza con nuovi imprenditori. Ma è stato un colpo di fulmine: mi sono ricreduta immediatamente perché già fin dalla prima riunione con Marilù, la nostra Assistant Director, ho percepito l’entusiasmo, la positività e l’opportunità di crescere, a patto di metterci impegno e buona volontà. D’altronde anch’io sono fatta così nel mio lavoro, nella vita privata con le mie amicizie, ci metto l’anima, la serietà, l’onestà e il piacere di fare le cose fatte bene! Il mio percorso di crescita all’interno del Team è in continua evoluzione e non subisce arresto. Io ho, anzi avevo, una piccola impresa di Pulizie con 8 dipendenti e oggi, dopo solo 4 anni di Capitolo BNI Manzù, la mia azienda è cresciuta del 60% nonostante la crisi che sta investendo questa provincia. Grazie al mio costante impegno, vinte le diffidenze strutturali nel campo delle relazioni e delle referenze e grazie ai colleghi che hanno creduto in me oggi mi sento parte integrante di una rete di amici in cui posso fare affidamento e di cui non potrei più farne a meno. Partecipo alle riunioni e in 4 anni sono stata assente tre volte.

E’ il mio trofeo, ci metto la faccia sempre e quando ho qualcosa da dire, sapete come siamo noi bergamaschi, lo dico fuori dai denti e non ho peli sulla lingua. Da quando mi sono avvicinata a BNI è cambiato tutto nella mia azienda e, nella mia vita, è un’esperienza comunque positiva che consiglio a tutti gli imprenditori e i professionisti. Oggi mi diverto a testimoniare ai Lanci dei Capitoli, nei gruppi in formazione e quando si presenta la necessità di aiutare i Membri a crescere nelle innumerevoli opportunità che possono trovare partecipando ad un programma strutturato, trasparente e misurabile come quello di BNI non mi tiro indietro.

Io ci sono e ci credo e non cambierei mai.

Dalle Valli bergamasche “ringrasie la BNI per in dac la possibilita de fa i afare”.

Corsi Director BNI

22 novembre 2016 at 10:16

Luca Ferrario e Barbara Boaglio – National training Team BNI Italia

Il 23-24 e 25 settembre 2016 si è svolta a  Milano presso “B.R.E.C. BNI ITALIA” la 6° edizione 2016 del corso “Training Director BNI – Modulo 1 e 2″ (TDM1 e TDM2)  che ha visto una importante novità.

Il corso TDM1 è stato preceduto da 4 ore di formazione tenute dalla Dott.sa Carmen Del Bene e dalla Dott.sa Erika Cassani (del centro Wonderful) sul Ruolo del Director BNI, che rappresenta l’immagine di BNI agli occhi di ogni ospite e di ogni membro di Capitolo.

Questa affermazione ci ha fatto riflettere su come ogni AD possa trasferire la giusta immagine di BNI (e di sé stesso) e quale sia il giusto approccio mentale e comportamentale da attuare.

Ricordiamoci che i nostri pensieri determinano il nostro stato d’animo e il nostro umore, mentre la resilienza che mettiamo in campo nel gestire i momenti di difficoltà sarà la chiave dei nostri successi e ci permetterà di proiettare, o meno, il nostro carisma.

Il 21 e il 22 Ottobre si è svolta la 7° Edizione del Training Director Modulo 2 riservata, come tutte le altre, ai Director che gestiscono Core Group prossimi al lancio.

Leggi le testimonianze dei nuovi Director BNI

Con BNI ho cambiato la mia vita

21 novembre 2016 at 18:41

Luca Pellegrino, Regional Director Bologna – Ferrara – Area Director BNI Torino

Mai avrei pensato, la prima volta che ho conosciuto BNI, che quell’invito avrebbe rappresentato per me la svolta della mia esistenza. Per sempre sarò grato al mio commercialista, Piero Correnti.

Mi chiamo Luca Pellegrino, sono di Torino e ho conosciuto BNI nell’ottobre del 2010.

Superata la prima perplessità, mi si è aperto un mondo di opportunità che passa per lo scambio libero e gratuito di referenze. Ho deciso di partecipare in modo convinto e sin da subito ho portato a casa grandi risultati, con mio grande stupore. Questo mi ha dato il coraggio per parlare di BNI a tutti, e più facevo “passaparola”, più il successo aumentava a vista d’occhio!

Dopo due anni di permanenza nel Capitolo che avevo fondato (Cit Turin di Torino), sono stato costretto ad alzare la bandiera bianca. Non riuscivo più a conciliare il “lavoro” di Membro con la mia attività di Assistant Director (all’epoca avevo solo 2 Capitoli). E così a fine marzo 2014 ho lasciato il mio Capitolo, dedicandomi allo sviluppo di Capitoli sul territorio della Region Torino Nord-Est.

Il mio desiderio di aiutare gli altri e agevolarli nel successo è stato tale che nel giro di poco ho fondato un paio di Capitoli (Hollywood e Wall Street), e altri 4 nel 2015, tutti lanciati Hall of Fame (con oltre 35 Membri al lancio). Sono rapidamente diventato il punto di riferimento di centinaia di Membri, con i quali quotidianamente cresco umanamente e professionalmente.

Oggi sono felice di poter aiutare i Membri a raggiungere i loro obiettivi grazie all’applicazione della filosofia del Givers Gain: mi gratifica essere colui che è in grado di mettere a disposizione l’esperienza maturata a vantaggio di chi ancora non conosce la nostra organizzazione. Ogni giorno parlo di referenze e GAC, di 121 e business basato sul referral marketing. Adesso svolgo in BNI il ruolo di Area Director di Torino e sto sviluppando BNI a Bologna e Ferrara in qualità di Regional Director.

Aiutare professionisti e imprenditori con il passaparola è diventato per me una missione al punto che ho conseguito tutte le certificazioni sul marketing referenziale presso il Referral Institute a Petaluma (California – USA).

La cosa più straordinaria della mia storia è che grazie a BNI ho cambiato la mia vita in ogni senso. Tramite la “referenza” di un collega di Capitolo ho trovato anche l’amore di Liliana, Membro BNI da 3 anni: BNI non è solo business!

I successi conseguiti in Italia hanno trovato visibilità anche all’estero: alla Conferenza Internazionale BNI 2016 a Los Angeles (10-12 novembre) ho l’onere e onore di essere uno degli speaker scelti per condividere strategie ed esperienze con i Director BNI provenienti da tutto il mondo.

Posso darti un suggerimento? Maneggia BNI con attenzione, perché il metodo funziona e può davvero cambiare la tua vita, esattamente come è accaduto a me.

Business on the Beach

21 novembre 2016 at 18:11

Cristina Ferri – Gioiosi Eventi, Capitolo BNI San Giovanni

Luglio 2016. Immaginate il mare cristallino della Puglia, di un colore cangiante tra l’azzurro tenue dell’acqua marina e il verde dello smeraldo.

Ecco dove mi trovavo quando decisi di passare qualche ora a prendere il sole su un materassino in mezzo al mare.

Avvistata una piccola boa ad un centinaio di metri dalla riva decido che quello sarebbe stato il mio punto di ancoraggio per le prossime 2 ore, in cui non avrei fatto altro che riposarmi, e magari immaginare qualche nuovo progetto da realizzare.

Nuotando verso la boa mi accorgo che la stessa idea era venuta ad un’altra signora, ma entrambe non ci siamo poste il problema di chi sarebbe arrivata prima, c’era posto per entrambe, e solo come le donne sanno fare iniziamo a chiacchierare come se ci conoscessimo da sempre e quello fosse un appuntamento abituale.

Iniziamo a parlare, prima con frasi di circostanza: “oggi fa molto caldo”, “si penso almeno 3 gradi più di ieri”, “meno male che il tempo ha retto, dicevano che avrebbe piovuto” e così via.

Il caso ha voluto che quel giorno fosse giovedì, giorno dedicato alla riunione settimanale per il mio capitolo, ed essendo periodo di ferie non avevo dovuto mettere la sveglia alle 5:30 del mattino. Ma l’abitudine è difficile a perdersi, così anche in vacanza gli occhi si sono aperti proprio alle 5:30 anche senza sveglia. Non so spiegare perché ma ho sentito che dovevo condividere questa mia esperienza anche con la mia “amica di boa” e così le ho detto “in inverno ogni giovedì devo svegliarmi alle 5:30 e ora che potrei dormire il mio corpo comunque decide di mantenere questa abitudine”. lei ovviamente mi chiede come mai dovessi ogni giovedì alzarmi proprio alle 5:30, forse facevo un lavoro che necessitava di turni?

Io le spiego che faccio parte di un gruppo di imprenditori che tutte le settimane si incontrano alle 7 di mattina per fare affari e vedo i suoi occhi illuminarsi. Incredibilmente non mi ha preso per una persona “strana” e non si è velocemente allontanata lasciandomi sola alla boa. Lei ha voluto saperne di più. Mi ha chiesto ogni dettaglio, essendo anche lei imprenditrice era curiosa e soprattutto era felice che esistessero questo tipo di associazioni, cito testualmente ” di imprenditori che non si piangono addosso per la crisi ma fanno qualcosa di concreto per le loro attività”. Alla fine le mie due ore sotto il sole le ho usate a raccontare il mondo BNI ad un altro imprenditore che spero abbia già approfittato della grande opportunità di appartenere a questo gruppo.

Due ore spese davvero bene!

NTLI – Lo studio legale senza confini

8 luglio 2016 at 12:46

Cari Colleghi Avvocati membri BNI,

abbiamo voluto scrivere questo articolo sotto forma di lettera indirizzata ai colleghi avvocati per presentarVi e condividere con Voi il progetto del National Legal Team Italy, ormai divenuto concreta realtà in ambito BNI.

Il progetto NLTI nasce dalla volontà di alcuni avvocati iscritti in BNI di mettere a fattor comune la filosofia del Givers Gain anche nella collaborazione tra colleghi, affinché ognuno possa offrire al gruppo la propria specializzazione e la propria esperienza professionale.

Alla Conferenza Nazionale BNI di Genova 2013, 12 Avvocati Membri BNI si sono seduti a tavola e ascoltando i 60” di ciascuno hanno scoperto che nessuno aveva una specializzazione identica a quella degli altri. Sin da subito abbiamo capito che seguendo e condividendo anche tra colleghi il metodo BNI si può arrivare ad un arricchimento reciproco in termini di opportunità e risorse.

La condivisione di questa filosofia, l’elevata qualità professionale e la multidisciplinarità derivante dalle nostre specializzazioni ci permettono di raggiungere clientela prima non accessibile a ciascuno di noi singolarmente grazie al business collaborativo che caratterizza ogni membro BNI.

Così l’idea degli Avvocati Emanuela Romano di Torino, Paolo Longone di Genova (recentemente deceduto) e del sottoscritto Giorgio Cesare Amerio di Torino, tutti Membri BNI dal 2009, ha raccolto il consenso degli altri Colleghi e una profonda condivisione che, dopo il primo convegno a Milano, ha portato alla costituzione dell’associazione che oggi conta 60 soci.

Il nostro desiderio è coinvolgere e condividere con tutti gli avvocati iscritti in BNI questa comune visione per diventare una realtà forte e presente in modo capillare sul territorio nazionale e, dal 2016 con la modifica dello statuto, con il coinvolgimento di avvocati BNI stranieri anche nel panorama internazionale.

Ciò è possibile anche grazie al supporto che il dr. Ivan Misner (nostro socio onorario insieme al National Director Paolo Mariola, Andrea Borghi e Guido Picozzi) ci ha fornito dopo aver conosciuto il progetto alla Conferenza Nazionale BNI 2016 dove siamo stati Gold Sponsor.

La collaborazione ha già portato oltre ad un nutrito scambio di contatti e di pratiche, a progetti organizzati da singoli gruppi (prevalentemente su base territoriale) finalizzati a fornire ai colleghi dei capitoli la consapevolezza che grazie ai loro colleghi di Capitolo avvocati possono accedere ad una rete internazionale di alto profilo e specializzazione:

‐ il convegno sul tema “ Dopo la depenalizzazione: come difendersi e come farsi risarcire?” che ha visto la partecipazione anche dei rappresentanti istituzionali

‐ l’articolo comparso sul Il Sole 24 Ore del 21.06.2016 per presentare un nuovo progetto per aiutare le imprese nella gestione dei flussi di credito.

Oltre ai colleghi avvocati, abbiamo 13 partners che supportano con il loro lavoro ed i loro contatti la crescita della rete. Quale modo migliore di sentire dalla loro voce perché hanno scelto di sostenerci:

Ho voluto con la Status sostenere il progetto del NLTI in quanto credo che il futuro del referral marketing passi dalle reti tra professionisti dello stesso settore, l’idea del trio di partenza si è espansa a livelli importanti. Per cui farne parte significa avere accesso un “secondo livello” privilegiato

Gianluca Marconi ‐ Area Director Genova‐Alessandria

Grazie a BNI ho conosciuto l’avvocato Giorgio Amerio, che è stato innanzitutto uncollega di Capitolo e in breve è diventato un collega e soprattutto un amico. Giorgio ha un sogno, un sogno professionale e di vita che si é concretizzato nella creazione del NLTI. Sono felice di aiutarlo nella realizzazione di questa impresa grazie al mio contributo sui temi della comunicazione efficace

Paolo Moretto ‐ Assistant Director ‐ Torino Sud Ovest‐Piemonte Sud

Perché NLTI? Perché ogni avvocato coinvolto ha aderito a due principi fondamentali dell’ambizione all’eccellenza professionale: condividere il lavoro con i colleghi per essere più efficienti, condividere il lavoro con i colleghi per dedicarsi sempre più allo sviluppo della singola specializzazione, ed è noto che chi fa ciò che preferisce, lo fa al massimo delle sue capacità, della sua attenzione, della sua creatività nel trovare una soluzione. Filosofia condivisa, è anche la nostra.

Roberta Sole Palazzini ‐ BNI Monviso

Se desiderate poter scegliere quali pratiche seguire, se desiderate poter soddisfare le esigenze dei vostri clienti anche al di fuori della vostra specializzazione, il NLTI è la soluzione!

Non esitate a contattarci per poter condividere il vostro sogno e permetterci di aiutarvi a realizzarlo!

info@nlti.eu

www.nlti.eu